Comunicati Stampa

Comunicato Stampa

Il Segretario di Stato per gli Affari Esteri Pasquale Valentini, nella giornata di ieri, presso la Missione Permanente australiana all’ONU e congiuntamente al Ministro degli Affari Esteri dell’Australia, Julie Bishop, ha firmato il Memorandum d’Intesa fra il Governo della Repubblica di San Marino e il Governo dell’Australia relativo ad un Accordo sui visti/permessi per vacanza e lavoro. Si tratta di un’intesa bilaterale particolarmente attesa, per l’apertura ai giovani sammarinesi, di età compresa tra i 18 e i 31 anni, di visti per ingressi multipli nel Paese finalizzati a soggiorni di vacanza e lavoro. L’Accordo stabilisce analoghe opportunità per soggiorni di giovani australiani a San Marino. A margine della cerimonia di firma, i due Ministri hanno avuto un cordiale e proficuo colloquio sui temi oggetto del rapporto bilaterale e altresì sul comune impegno a livello multilaterale vertente sulle maggiori sfide globali.

 San Marino, 24 settembre 2016/1716 d.f.R.

Comunicato Stampa

La Segreteria di Stato agli Affari Esteri informa che nel periodo settembre/dicembre 2016 verranno attivati stage non retribuiti rivolti a giovani sammarinesi presso alcune Missioni Permanenti di San Marino all’estero. I tirocini hanno l’obiettivo di offrire una conoscenza diretta delle attività svolte dalle Missioni sammarinesi nelle sedi internazionali e delle attività delle Organizzazioni Internazionali stesse. Nello specifico si tratta di due tirocini presso la sede di Vienna (Ambasciata e Missione Permanente presso l’ONU, l’OSCE, il CTBTO e l’AIEA), uno presso la sede di New York (Missione Permanente presso l’ONU) e uno presso la sede di Roma (Ambasciata e Missione Permanente presso la FAO).

I requisiti richiesti sono i seguenti:

- cittadinanza sammarinese;

- ottima conoscenza della lingua inglese;

- laurea o iscrizione a un corso universitario (a partire dal III anno), preferibilmente in giurisprudenza, economia, scienze politiche o scienze diplomatiche;

- conoscenza delle Organizzazioni Internazionali;

- conoscenza dei principali strumenti informatici.

Gli interessati potranno inviare la propria candidatura via email all’indirizzo dipartimentoaffariesteri@pa.sm entro il 12 agosto 2016. Alla domanda dovranno essere allegati il curriculum vitae et studiorum, eventuali certificazioni linguistiche, una lettera motivazionale e l’indicazione della sede o delle sedi per le quali si presenta la candidatura. La valutazione delle candidature avverrà tramite l’esame delle domande e, se necessario, di un colloquio, che potrà avvenire anche a distanza. Per ulteriori informazioni rivolgersi al Dipartimento Affari Esteri (tel. 0549 88 21 56).

 San Marino, 15 luglio 2016/1715 d.f.R.

Comunicato Stampa

Si aprirà domani mattina, presso la Scuola Elementare di Città, la XXXVI edizione dei Soggiorni Culturali Estivi per giovani sammarinesi residenti all’estero. 27 i partecipanti, di età compresa fra i 18 e i 28 anni, provenienti da Stati Uniti, Argentina e Francia. Per alcuni di essi si tratta della prima esperienza, per altri invece è un ritorno nel luogo che ha dato le origini ai propri familiari e che definisce la loro identità di cittadini sammarinesi. Rispetto agli anni passati, nessuno dei partecipanti proviene dall’Italia o dal Belgio, ovvero da due dei cinque Paesi che ospitano le Comunità sammarinesi. Nelle tre settimane di permanenza a San Marino, i giovani avranno modo di avvicinarsi alla lingua italiana, alla storia, alle istituzioni, alla cultura e alle tradizioni della terra d’origine dei loro antenati. Incontreranno i rappresentanti delle principali associazioni di categoria, sindacali e sportive; saranno guidati da funzionari dello Stato alla scoperta del patrimonio museale e artistico del territorio. Ciò consentirà loro di avere una visione completa delle molteplici realtà che compongono il nostro Stato e di conoscere le principali sedi delle Istituzioni. Presentati dal Segretario di Stato agli Affari Esteri, i giovani saranno ricevuti in Udienza dagli Ecc.mi Capitani Reggenti mercoledì 13 luglio. L’incontro con la più alta carica dello Stato sarà certamente occasione per rafforzare il legame con la patria d’origine: un momento solenne per sentirsi ancor di più cittadini di un’antica Repubblica che, seppur modesta nelle dimensioni, poggia su valori e tradizioni che la rendono grande al mondo e che ne caratterizzano la sua sovranità. La gran parte dei giovani che negli anni ha preso parte a questa iniziativa ha raggiunto un alto livello di scolarizzazione e importanti incarichi lavorativi e sociali nei rispettivi Paesi di provenienza. La stessa permanenza in Repubblica ha certamente contribuito ad arricchire la loro formazione culturale e linguistica. Lo scambio è senza dubbio reciproco: San Marino sa di poter contare su un nutrito gruppo di cittadini che degnamente possono rappresentarlo nel mondo. I Soggiorni Culturali si protrarranno fino al 26 luglio prossimo.

 San Marino, 5 luglio 2016/1715 d.f.R.

Comunicato Stampa

La Rappresentanza Permanente di San Marino presso la Fao partecipa per la prima volta quale Paese Membro ai lavori della Commissione sul Codex Alimentarius in corso presso la sede della Fao dal 27 giugno al 1 luglio. In occasione del suo discorso di apertura, il Direttore Generale della Fao si è complimentato e ha ringraziato pubblicamente San Marino per l’adesione alla Commissione, avvenuta a febbraio 2016 e per essere sempre un attore presente nella lotta contro la fame e la malnutrizione e a favore del raggiungimento della sicurezza alimentare mondiale. San Marino è il 188esimo Stato Membro della Commissione del Codex Alimentarius  che è nata negli anni 60 da una collaborazione tra la Fao e l’Organizzazione Mondiale della Sanità con lo scopo precipuo di proteggere la salute dei consumatori e assicurare la correttezza degli scambi internazionali. La Commissione lavora alla stesura del Codex Alimentarius, il codice che fissa gli standard alimentari, comprendendo tra questi una serie di standard di sicurezza, di qualità e di carattere generale che devono possedere i cibi immessi sul mercato per il consumo locale o per l’esportazione. Pur non essendo legalmente vincolanti, gli standard qualitativi adottati dal Codex hanno notevole rilevanza e sono ampiamente riconosciuti, poiché basati su una solida documentazione scientifica. L’influenza del Codex Alimentarius si estende a tutti i Continenti ed è ampio il relativo contributo alla tutela della salute pubblica e alla correttezza del commercio alimentare. 

San Marino, 27 giugno 2016/1715 d.F.R.

Comunicato Stampa

La Segreteria di Stato agli Affari Esteri informa i giovani cittadini sammarinesi della possibilità di partecipare al concorso “Young Professionals Programme (YPP)”, indetto dalle Nazioni Unite. Il concorso consente di accedere ai gradi iniziali della carriera all’interno del Segretariato delle Nazioni Unite (P-1, P-2); si rivolge a giovani di età non superiore ai 32 anni al 31 dicembre 2016, con almeno una laurea di primo livello relativa alla disciplina d’esame e un’ottima conoscenza della lingua inglese o francese. I gruppi occupazionali oggetto di selezione per l’anno 2016 sono: affari economici (compreso sviluppo sostenibile) e tecnologia dell’informazione e delle telecomunicazioni (ITC). I candidati potranno presentare la propria domanda di partecipazione direttamente sul sito http://careers.un.org entro il 19 luglio 2016. Il Segretariato opererà una prima selezione delle domande sulla base di nazionalità, età, curriculum vitae e conoscenza della lingua. Verranno accettati solo 40 candidati della stessa nazionalità per ogni gruppo occupazionale; nel caso pervenissero più domande, il Segretariato procederà a una seconda scelta.L’esame consisterà in una prova scritta, che si terrà il 14 dicembre 2016, e in un colloquio orale, al quale si potrà accedere solo superando la prova scritta, entrambi in lingua inglese o francese. La prova scritta, della durata di 4 ore e 30 minuti, prevede una parte generale, comune ad entrambi i gruppi occupazionali, e una parte specifica per ciascun gruppo (sul sito http://careers.un.org è possibile consultare alcune prove scritte degli anni precedenti).Il numero di candidati che verranno assunti non è predefinito. I candidati che supereranno entrambe le prove verranno iscritti in una lista dalla quale l’Organizzazione attingerà in relazione a esigenze di organico e saranno impiegati, per un periodo iniziale di due anni, al Segretariato o presso le altre sedi delle Nazioni Unite. I posti verranno assegnati sulla base della graduatoria, indipendentemente dalla nazionalità del candidato. Per maggiori informazioni visionare il sito http://careers.un.org

 San Marino, 20 maggio 2016/1715 d.F.R.

Comunicato Stampa

La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri desidera portare a conoscenza della cittadinanza l’avviso pervenuto dall’Ambasciata degli Stati Uniti presso la Repubblica di San Marino, concernente le modalità necessarie richieste a coloro che intendono recarsi negli Stati Uniti d’America. I cittadini sammarinesi che intendono recarsi negli Stati Uniti nell’ambito del Viaggio Senza Visto (Visa Waiver Program) devono essere in possesso di un valido passaporto elettronico, munito di microchip, rilasciato dal 26 ottobre 2006. Questa normativa riguarda anche chi è in possesso di ESTA (Electronic System for Travel Authorization). I titolari di passaporto rilasciato anteriormente al 26 ottobre 2006 e in scadenza entro il 26 ottobre 2016 e, pertanto, non munito di microchip, dovranno richiedere un nuovo passaporto oppure attivare la procedura per il rilascio del visto. Per ulteriori informazioni sul rilascio del visto consultare il sito: http://italian.italy.usembassy.gov/visti.html

 San Marino, 4 aprile 2016/1715 d.f.R.

Comunicato Stampa

Questa mattina, presso la sede dell’Ambasciata di San Marino a Roma, gli Ambasciatori Daniela Rotondaro e Janine Tagliante Saracino hanno sottoscritto l’Accordo sullo Stabilimento delle Relazioni Diplomatiche tra la Repubblica di San Marino e la Repubblica della Costa d’Avorio.
Salgono così a 14 i Paesi Africani con i quali San Marino intrattiene rapporti diplomatici, rafforzati dagli scambi economici e commerciali tra gli imprenditori.
La Costa d’Avorio è un Paese che con le elezioni del 2010 ha faticosamente raggiunto la stabilità democratica dopo un periodo di scontri e di guerra civile e che oggi vanta un’economia in costante crescita.
Le Autorità della Costa d’Avorio sono impegnate a dare vita a un ambizioso piano di investimenti pubblici nei settori delle costruzioni e delle infrastrutture, attraverso la promozione di forme di partenariato pubblico-privato e l’attrazione di investimenti diretti dall’estero.
La Costa d’Avorio è la prima potenza economica dell’Africa occidentale francofona, e proprio in questi giorni si è dotata di una nuova centrale termica eco-sostenibile che già dall’anno in corso permetterà al Paese di soddisfare il suo fabbisogno energetico, implementando così le raccomandazioni di COP21 sui cambiamenti climatici e la salvaguardia dell’ambiente.

San Marino, 2 marzo 2016/1715 d.f.R.

Comunicato Stampa

Prosegue la visita a Ginevra dei Capitani Reggenti, SE Lorella Stefanelli e SE Nicola Renzi, che ieri sera sono stati ospiti al pranzo offerto dal Presidente del Consiglio dei Diritti Umani, SE Choi Kyong Lim, in onore delle Alte Autorità presenti alla cerimonia di apertura della sua 31° sessione.
In tale occasione la Reggenza ha incontrato il Segretario Generale delle Nazioni Unite, SE Ban Ki-moon, con il quale si è intrattenuta a colloquio nel corso della serata. L’incontro ha favorito un ampio e articolato confronto su differenti temi, fra i quali il sistema di tutela dei diritti umani che a Ginevra trova la sua sede universale.
A tal riguardo, Ban Ki-moon ha specificamente ringraziato i Capitani Reggenti per essere personalmente intervenuti nell’ambito della cerimonia inaugurale, testimoniando nel proprio discorso pronunciato in lingua francese il valore e il significato profondi della piena difesa dei diritti umani. Il Segretario Generale ha altresì rinnovato l’invito alla Repubblica a essere presente al più alto livello al World Humanitarian Summit, l’importante vertice delle Nazioni Unite in agenda per il prossimo mese di maggio a Istanbul.
Nella mattinata di oggi i Capi di Stato hanno visitato la sede dell’Organizzazione europea per la ricerca nucleare (CERN) accolti dal suo direttore generale, la fisica italiana Fabiola Gianotti. Presso l’importante sede internazionale è stata auspicata l’opportunità che possano presto avviarsi positive collaborazioni fra gli Istituti di ricerca, formazione e cultura sammarinesi e lo stesso CERN.

San Marino, 1° marzo 2016/1715 d.f.R.

Comunicato Stampa

FORUM DEL DIALOGO – (San Marino, sabato 27 febbraio 2016)
E’ tutto pronto sul Titano per la giornata attesa da molti per la prima edizione del FORUM del DIALOGO che si terrà presso la Sala del Palazzo SUMS. E’ il volontariato di ben 15 Associazioni culturali ed il contributo multiforme di Istituzioni, Enti, aziende e semplici privati che garantisce la buona riuscita di questo evento nuovo ed inedito, tra le tante manifestazioni culturali che si si svolgono ogni anno a San Marino. Molti pure i consensi che giungono da fuori territorio con l’assicurazione della partecipazione di persone che vengono da diverse regioni, dalla Sicilia, dalle Puglie, dal Veneto, dal Trentino. Merita un riferimento il gruppetto di testimoni di esperienze che viene da Taranto, come chi viene da Faenza e da Ferrara a raccontare che pur tra mille difficoltà, l’esperienza del dialogo è possibile ed è anche gratificante. Altrettanto generoso il concorso di enti donatori dell’ospitalità dei nostri relatori, insieme ai numerosi sponsor che nella misura concessa dalla crisi che viviamo hanno dato un segno – per quanto minimo – di partecipazione e di sostegno. Gli stessi Capitani Reggenti che hanno avuto la cortesia di ricevere gli organizzatori hanno apprezzato il tema, l’attualità dell’evento, lo spirito di squadra, complimentandosi per la presenza di illustri relatori, provenienti da diverse scuole di pensiero, alcuni dei quali per la prima volta a San Marino. Sarà la prof. Fausta Morganti, presidente della SUMS femminile, quest’anno titolare del FORUM( nei prossimi anni ci sarà un turno di presidenza tra le Associazioni promotrici) ad aprire i lavori, cui seguirà un breve saluto delle Istituzioni. La mattinata si presenta molto densa di contributi di studio e di riflessione sul significato del Dialogo oggi. Su questo tema ci sarà l’intervento del prof. Renato Di Nubila, dell’Università di Padova e ormai cittadino sammarinese, ideatore e costruttore del programma del Forum. Di Nubila illustrerà il significato del Dialogo, in questi tempi di grave contingenza e la candidatura di San Marino a “crocevia di dialogo”. Sarà poi il Rettore della Università Cattolica, prof. Franco Anelli a ricordare i luoghi educativi e formativi -come scuole e università – che già praticano una buona convivenza e un coraggioso dialogo interculturale in tempi di tanta diversità. Ma davanti all’Islam già globalizzato e articolato in gruppi e fazioni diverse, si pone il problema di individuare con chi dialogare e con quali prospettive. Il prof. Riccardo Redaelli, storico ed esperto di geopolitica delle istituzioni del Medio Oriente ad affrontare il tema : Quale Islam? Tutto questo per preparare il discorso che il filosofo Massimo Cacciari svolgerà sul tema del FORUM.: Noi e l’ISLAM. C’è molta attesa per questo intervento e sul contributo che porterà il Presidente delle Comunità Islamiche Italiane (Cuoii), Izzedin Elzir, per ribadire la necessità di dialogare oggi per imparare a conoscersi meglio. Il dott. Elzir porta avanti una linea di grande moderazione tra gli aderenti al Cuoii e proprio in questi giorni è riuscito da far accettare il protocollo di accordo sull’uso della doppia lingua nei sermoni degli Imam nelle moschee. Il pomeriggio del Forum sarà segnato dal contributo dei testimoni e delle esperienze che già vivono momenti di dialogo, provenienti da diverse parti . Alcuni momenti di musica islamica segneranno gli stacchi da un passaggio all’altro e prima dell’ultimo forum conclusivo su “Come incoraggiare oggi il dialogo?” Insieme al Vescovo Mons.Turazzi, i relatori del mattina affronteranno questo parte di indicazioni operative.

Comunicato Stampa

FORUM DEL DIALOGO: “Dialogare ad ogni costo”, ripete spesso Papa Francesco
Dialogare ad ogni costo? In tempi come questi ,segnati dal rumore di guerre vicine e lontane, la parola DIALOGO sembra un termine sbiadito e fuori moda. Eppure a San Marino non si vuole cancellare questa espressione dalle prospettive che un piccolo Stato può augurare alla società in cui viviamo. Con questo spirito 15 Associazioni culturali il 27 febbraio prossimo, nella sala SUMS, inaugurano la prima edizione del FORUM DEL DIALOGO, con l’ambizione di fare di San Marino “il crocevia internazionale” del dialogo sociale, religioso, culturale. E si parte con un tema oggi di grande, e per certi aspetti, drammatica attualità: NOI e l’ISLAM.
Per aprire e avviare questo discorso , senza pregiudizi e senza illusioni, sono stati chiamati sul Titano studiosi ed esperti di diverse scuole di pensiero, dal Rettore dell’Università Cattolica, Franco Anelli, al filosofo Massimo Cacciari, al Presidente Nazionale delle Comunità Islamiche(Ucoii) Izzeddin Elzir, allo storico esperto di questioni mediorientali, Riccardo Redaelli e all’egiziano Wael Farouq, musulmano e vice presidente del Meeting del Cairo.
Sarà il prof. Renato Di Nubila, dell’Università di Padova, a spiegare il significato del Forum e il senso del dialogo oggi per il Titano, come attività voluta e ricercata per imparare a conoscersi reciprocamente, ad abbattere pregiudizi , a studiare forme di possibile incontro e collaborazione su alcuni aspetti della vita organizzata .E tutto questo senza esigere che l’altro rinneghi la propria identità. E’ proprio questo, infatti, il nodo che rende il dialogo un’operazione difficile, ma in grado di coltivare rispetto reciproco e ascolto capace di stabilire relazioni.
E possibile oggi questo tra Noi e l’Islam? Sarà il filosofo Massimo Cacciari ad affrontare questo interrogativo con la capacità argomentativa che tutti gli riconoscono. Così come sarà interessante ascoltare il Rettore dell’Università Cattolica, prof.Franco Anelli, sui luoghi già sedi di dialogo, come avviene nella istituzioni educative e formative , dove la presenza multietnica e multiculturale è già realtà vissuta con risultati interessanti, ma anche con quotidiane difficoltà.
Eppure in questa azione coraggiosa nel cercare il dialogo, il confronto con l’ISLAM oggi pone molti problemi a causa del frastagliatissimo mondo islamico e delle sue numerose manifestazioni, tra fondamentalismo violento e moderazione equilibrata di integrazione e di collaborazione. Lo farà capire il prof.Riccardo Redaelli che cercherà di rispondere alla domanda di fondo: Quale Islam? E’ una risposta tanto attesa in questi giorni in cui assistiamo a fatti sconcertanti di terrorismo , ma anche a coraggiosa presa di distanza da questi gesti violenti e criminali.
Ci proverà il presidente Nazionale delle Comunità Islamiche Italiane(Ucoii),Izzeddin Elzir a farci capire la situazione e a dichiarare la volontà di dialogare per arrivare a conoscersi meglio per trovare insieme un equilibrio di convivenza e di integrazione: “Non si dialoga per convincere, ma prima di tutto per ascoltarsi e prendersi sul serio”, scriveva già nel 1452 il filosofo umanista Nicolò Cusano .
La mattinata del Forum sarà dunque incentrata sugli aspetti cruciali del rapporto Noi e l’ISLAM.
Nel pomeriggio sarà la volta di alcune testimonianze, provenienti da Regioni diverse, con esperienze di dialogo già avviato e pronte a far presente che “ dialogare è possibile…!”.
A tirare le conclusioni sarà l’ultimo forum, cui si aggiungerà con dichiarata disponibilità il Vescovo di San Marino Montefeltro, Mons. Andrea Turazzi, il quale con gli altri esperti, vorrà tracciare un sentiero più pastorale e operativo su “Come incoraggiare il dialogo oggi, tra le persone vicine e tra le diversità emergenti?” Ci sarà con lui il prof.Waele Farouq, musulmano del Cairo, insieme ad alcuni relatori del mattino.

Comunicato Stampa

A San Marino la prima edizione del FORUM DEL DIALOGO

In tempi così turbolenti, colpisce l’espressione del sociologo e filosofo polacco Zygmunt Bauman:”Nel nostro mondo culture e fedi diverse sono venute a contatto come mai prima accadeva. Le scelte possibili oggi sono solo due: combattersi o parlarsi, fare guerra o aprire un dialogo”. Espressione cui fa eco l’appello recente di Papa Francesco: “Dialogo a tutti i costi!… per fare la pace oggi ci vuole molto più coraggio che fare la guerra”. Un folto gruppo di Associazioni Sammarinesi ha preso sul serio questi inviti pressanti ed ha pensato di avviare sul Titano un’iniziativa del tutto inedita: Il FORUM del DIALOGO. Dopo quasi un anno di preparativi e di contatti, sabato 27 febbraio, parte la prima edizione e subito con un tema molto impegnativo: Noi e l’ISLAM. Alle prime esitazioni – visti gli ultimi eventi terroristici – hanno fatto seguito subito molti consensi a cominciare dall’Alto Patrocinio della Reggenza, delle Segreterie agli Esteri, al Turismo, alla Cultura e di tutte le nove Giunte di Castello. Ma molti altri segnali di incoraggiamento sono giunti da fuori territorio sammarinese.
L’iniziativa si presenta subito di alto livello culturale con la partecipazione del Rettore della Università Cattolica, prof. Franco Anelli, del filosofo Massimo Cacciari, del Presidente Nazionale delle Comunità Islamiche Italiane(Ucoii), Izzeddin Elzir, dello storico islamista Riccardo Redaelli, del professore Wael Farouk, egiziano e di religione musulmana, vice presidente del Meeting del Cairo. Particolarmente apprezzata la convinta adesione del nostro Vescovo mons. Andrea Turazzi che parteciperà direttamente ai lavori del Forum.
Il tutto si svolge secondo un itinerario studiato e tracciato dal prof.Renato Di Nubila, dell’Università di Padova, che aprirà i lavori illustrando il significato del FORUM e l’attualità del Dialogo come modalità voluta e cercata per conoscersi meglio, in una società globale in cui le diversità vanno emergendo, chiedendo riconoscimento e rispetto. Un Forum voluto a San Marino dalle 15 Associazioni promotrici, come scelta che ben si armonizzi con la vocazione storica di questo piccolo Paese che ripudia la guerra ed è disposto sempre ad adoperarsi per la pace tra i popoli. Per l’occasione, appunto, si vorrebbe candidare San Marino a “crocevia internazionale” di dialogo culturale, religioso, sociale e di incontro fra le diversità che segnano i nostri tempi.
A offrire motivi di incoraggiamento per un Dialogo, come azione possibile, arriveranno sul Titano alcuni gruppi di testimoni e di esperienze vissute di scambio e di reciproco aiuto: il Museo interreligioso di Bertinoro con il Direttore Enrico Bertoni, l’Associazione islamica sammarinese “ al Nur” con Cristina Mercadini e Marisa Iannucci; le Associazioni Salam e UMAT di Taranto con Simona Fernandez e Hassen Chiha, tutti impegnati in situazioni non sempre facili, ma operatori convinti ad aprire brecce di Dialogo costruttivo. A questo obiettivo infatti è dedicata l’ultima parte del Forum sul tema: Come incoraggiare il dialogo oggi?
Ci sarà il Vescovo Turazzi con i relatori del mattino e il giovane Wael Farouq, visiting professor in questi mesi presso la Cattolica di Milano. Il Forum nella sua prima edizione si svolgerà presso la sala della Fondazione San Marino, Palazzo SUMS (Via G.B.Belluzzi,1- Città) e quest’anno sotto la titolarità della SUMS Femminile, presieduta dalla prof.Fausta Morganti. Ogni anno infatti un’Associazione Sammarinese assumerà la conduzione del Forum del Dialogo e inviterà le numerose altre associazioni a fare lavoro di squadra e a mettere insieme idee e impegno per un obiettivo comune e di così profondo significato. E’ come puntare ad un obiettivo non sempre facile sul Titano che, nel dialogo anche interno, può ritrovare la grande vitalità di questi “mondi vitali” esistenti a San Marino. Il Forum diventa così anche una buona scuola di formazione associativa.

Comunicato Stampa

A San Marino sarà una prima assoluta. Il Balletto Nazionale della Georgia “Sukhishvili”, massima rappresentanza della cultura georgiana, si esibirà per la prima volta in Repubblica il 23 dicembre prossimo. Al Teatro Nuovo di Dogana verrà messo in scena un nutrito programma di danze folkloristiche caucasiche sotto la direzione artistica, la coreografia e i costumi di Iliko e Nino Sukhishvili. Le musiche, di autori anonimi del X e XIII secolo, saranno eseguite dal vivo dall’Orchestra del Balletto Nazionale della Georgia. La compagnia rappresenta uno dei più famosi e ammalianti complessi coreografici, definito “l’ottava meraviglia del mondo”. I danzatori georgiani si sono esibiti a livello internazionale, sorprendendo il pubblico con la loro arte, che racconta la storia e le radici del popolo della Georgia. Attraverso danze acrobatiche e originali coreografie, la compagnia mette in scena un repertorio antichissimo di danze liriche e bellicose. Dall’anno della sua fondazione, il 1945, il Balletto si arricchisce di generazione in generazione e ancora oggi riesce ad incantare e stupire, risultando splendidamente appagante nel ritmo, nell’armonia e nella varietà delle immagini. Tre gli aspetti dominanti dello spettacolo: la prima componente, austera e guerresca, è quella degli uomini dal gesto fiero, abili manipolatori di spade e pugnali; la seconda è quella delle dame dalle bellissime vesti, che scivolano sul palcoscenico con estrema eleganza e dolcezza; la terza è quella paesana, dei mattacchioni e degli acrobati. Lo spettacolo è suddiviso in due parti: la prima delinea la storia del popolo georgiano, le danze di Palazzo con i corteggiamenti e le nozze; si passa poi al folklore cittadino di Tbilisi, alle danze degli artigiani e dei venditori ambulanti. La serata, che si inserisce nel cartellone della stagione teatrale 2015/2016, è realizzata con la collaborazione del Consolato di San Marino in Georgia e gode del Patrocinio delle Segreterie di Stato Affari Esteri e Istruzione e Cultura.

San Marino, 26 novembre 2015/1715 d.f.R.

Comunicato Stampa

Il 17 dicembre 1999 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha designato il 25 novembre quale Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, invitando i Governi di tutti i Paesi ad attivarsi per celebrarla attraverso opportune iniziative di sensibilizzazione.
La Repubblica di San Marino, che nelle sedi multilaterali mai ha fatto mancare il proprio impegno nella lotta contro questo insidioso fenomeno, anche quest’anno si unisce all’appello lanciato dall’ONU, nel denunciare ogni forma di violenza e discriminazione nei confronti delle donne.
Oggi più che mai San Marino è orgogliosa di celebrare questa giornata, alla luce di un percorso di progressivo adeguamento ad uno degli strumenti normativi internazionali più efficaci per combattere ed estirpare i fenomeni della violenza contro le donne, rappresentato dalla Convenzione europea per la prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne e la violenza domestica, cosiddetta “Convenzione di Istanbul”.
Un testo normativo che sarà al centro di una conferenza organizzata dall’Authority per le Pari Opportunità questo pomeriggio, alle ore 16, presso la Sala Montelupo del Castello di Domagnano e che si inserisce nel quadro delle iniziative poste sotto l’Alto Patrocinio degli Ecc.mi Capitani Reggenti.
La stessa Authority sarà ricevuta in Udienza dalla Reggenza prima di accogliere a Domagnano rappresentanti istituzionali e relatori chiamati a riflettere sulla Convenzione di Istanbul e dunque sul fenomeno della violenza in ogni sua forma.
La cittadinanza è invitata a partecipare.

San Marino, 25 novembre 2015/1715 d.f.R.

Comunicato Stampa

Domani San Marino aderirà alla Prima Giornata Europea contro l’abuso sessuale e lo sfruttamento nei confronti dei bambini.

La Giornata, istituita lo scorso maggio dal Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa, verrà celebrata annualmente il 18 novembre negli Stati membri. L’obiettivo è di sensibilizzare l’opinione pubblica, e in particolar modo le famiglie, favorendo la protezione dei minori da gravi violazioni della loro persona e dei loro diritti. Ugualmente, la Giornata Europea si propone di diffondere e far conoscere l’importanza di uno degli strumenti principe a difesa e tutela dei bambini dagli abusi: la Convenzione di Lanzarote. Entrata in vigore nel 2010 – con la ratifica di San Marino – ad oggi la Convenzione è stata ratificata da 36 Paesi, che a gran voce sostengono la perseguibilità penale di tutti i reati sessuali contro i minori, nonché l’adozione di una legislazione specifica e le misure per prevenire tali crimini, proteggere le vittime e fermare gli autori.

Ad oggi lo sfruttamento e gli abusi sessuali nei confronti di una delle fasce più deboli della società rappresentano una triste realtà in crescita. Gli atti commessi nei confronti dei più piccoli possono ripercuotersi ed avere conseguenze lungo tutta la loro vita, tanto da costituire una violazione al loro sacrosanto diritto di crescere in sicurezza e serenità. Secondo stime recenti, in Europa un bambino su cinque è vittima di violenza sessuale; ad aggravare la situazione è il fatto che nella maggioranza dei casi l’atto si consuma nella cerchia famigliare. Situazioni squallide, nelle quali la vergogna mista alla paura e alla vulnerabilità prendono il sopravvento, scoraggiando le piccole vittime a parlare e a denunciare l’accaduto.

San Marino ha scelto di levare la propria voce insieme a quella di altri Paesi per affrontare il fenomeno in maniera corale: prima con l’adesione alla Convenzione, poi con la partecipazione al Comitato di Lanzarote, che segue l’implementazione del Trattato.

La Giornata europea nel nostro Paese sarà segnata da un’intensa attività di sensibilizzazione mirata soprattutto ai genitori e agli educatori, con il coinvolgimento della società civile: la tv di Stato trasmetterà alcuni passaggi dello spot prodotto dal Consiglio d’Europa “Kiko e la mano” e ospiterà il membro sammarinese del Comitato di Lanzarote durante l’edizione pomeridiana del tg. Le azioni messe in atto da San Marino, insieme agli eventi organizzati da tutti i Paesi membri, andranno ad arricchire e completare le campagne già esistenti del Consiglio d’Europa, quali la Campagna Uno su Cinque.

San Marino, 17 novembre 2015/1715 d.F.R.

Kiko-e-la-mano

Comunicato Stampa

In mattinata, a Palazzo Begni, il Segretario di Stato agli Affari Esteri ha ricevuto il Console Generale Onorario del Giappone a San Marino, Leo Achilli.
La visita è stata l’occasione per mostrare al Segretario Valentini l’Attestato di Ringraziamento a firma del Ministro degli Affari Esteri giapponese che il Console Achilli ha ricevuto per mano dell’Ambasciatore giapponese lo scorso 5 novembre a Roma. Un atto di stima e di riconoscenza – recita l’Attestato – per il supporto offerto nel promuovere le attività diplomatiche del Giappone e per il contributo allo sviluppo della fratellanza e dell’amicizia tra il Giappone e San Marino.
Il Console Achilli ha voluto condividere il suo orgoglio di cittadino sammarinese, che da sempre si adopera affinché il nome e i valori del proprio Paese siano conosciuti e apprezzati anche all’estero. Prima della nomina, avvenuta nel 1999, Achilli era stato a capo dell’Associazione di Amicizia San Marino-Giappone, con la quale aveva avuto l’opportunità di visitare il Paese asiatico e di organizzare a San Marino alcuni eventi sulla realtà culturale giapponese, coinvolgendo le scuole del territorio.
Valentini, nel felicitarsi per l’importante riconoscimento ottenuto, ha affermato come l’impegno, la costanza e l’affidabilità del Console abbiano certamente contribuito a rinsaldare il rapporto bilaterale, avvicinando i due Paesi e le loro culture sul piano della conoscenza reciproca e di proficue forme di collaborazione.

San Marino, 13 novembre 2015/1715 d.F.R.

DSC06802

 Comunicato Stampa

Mercoledì 5 novembre presso la Sala Protomoteca del Campidoglio, l’Ambasciata della Repubblica di San Marino ha co-patrocinato con l’Ambasciata di Giordania in Italia l’Evento Musicale “Alcantara: la Musica Trait d’Union tra differenti Culture”, organizato dalla Fondazione “Calabria Roma Europa” in collaborazione con l’Associazione di Amicizia tra Giordania e Repubblica di San Marino e l’Associazione Italide–Istituto Europeo di Cultura Politica alla presenza di Sua Altezza Reale la Principessa Wijdan Al Hashemi Presidente Onorario della Fondazione.
Si è esibita il celebre soprano giordano Zeina Barhoum che presenterà la sua prima opera discografica “Alcantara” alla quale hanno collaborato due cantanti italiani Romolo Tisano, tenore e Simone Scatarzi Alberti, baritono mentre dirigerà il gruppo strumentale “Alcantara Ensemble” il Maestro Massimiliano Tisano.
L’evento è stato un momento di incontro tra le culture che, sebbene cosi diverse, attraverso l’arte, la cultura e la musica possono dialogare in un Mondo globalizzato ma purtroppo cosi diviso.
La Repubblica di San Marino tutela di valori dell’Umanità, la libertà di espressione, la tutela del patrimonio artistico e culturale (essendo essa stessa Patrimonio dell’UNESCO dell’Umanità) . Attraverso l’Arte nella sua accezione più ampia del termine i popoli possono trovare quel filo conduttore e quel dialogo verso il bene supremo per l’umanità: la Pace.

Comunicato Stampa Congiunto

FIRMA DELL’ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO E IL GOVERNO DEGLI STATI UNITI D’AMERICA PER LA COOPERAZIONE PER AGEVOLARE L’APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA FATCA (Foreign Account Tax Compliance Act) E DEL RELATIVO PROTOCOLLO D’INTESA

Il Segretario di Stato alle Finanze, Gian Carlo Capicchioni, e l’Ambasciatore degli Stati Uniti d’America in Italia e presso la Repubblica di San Marino, John R. Phillips, hanno sottoscritto, in data odierna, a Palazzo Begni, l’Accordo intergovernativo di cooperazione al fine di agevolare l’applicazione della normativa FATCA e il suo Protocollo d’intesa.

Entrambi hanno espresso il proprio apprezzamento per la conclusione dell’importante Intesa in materia di trasparenza finanziaria e di lotta all’evasione fiscale, il cui scopo principale è, tra l’altro, quello di favorire lo scambio automatico delle informazioni attraverso una trasmissione diretta dalle istituzioni finanziarie sammarinesi verso le autorità americane.

Hanno quindi riconosciuto l’importanza del rafforzamento della cooperazione sulla base di tale modello, la cui applicazione riguarda tutti i cittadini americani titolari di conto corrente bancario, minorenni inclusi.

Hanno altresì convenuto di proseguire nel percorso di progressivo allineamento agli standard internazionali nella lotta all’evasione fiscale e per un’effettiva trasparenza dei sistemi economico e finanziario. In particolare, il Segretario di Stato agli Affari Esteri, Pasquale Valentini – che congiuntamente alla Segreteria di Stato alle Finanze ha portato avanti la trattativa – e SE Phillips hanno ribadito la necessità di un progressivo rafforzamento delle relazioni bilaterali.

 San Marino, 28 ottobre 2015/1715 d.F.R.

Comunicato Stampa
I Capi di Stato in visita a Expo Milano 2015.

IMG_5313

Milano, 22 ottobre 2015 – Gli Eccellentissimi Capitani Reggenti, Lorella Stefanelli e Nicola Renzi, si sono recati in visita a Expo Milano 2015 nella giornata odierna accompagnati dal Segretario di Stato per il Turismo Teodoro Lonfernini, dall’Ambasciatore di San Marino in Italia, Daniela Rotondaro e dal Console di San Marino a Milano, Sergio Dompè.
I Capi di Stato hanno raggiunto il capoluogo lombardo mercoledì sera e si sono recati presso il sito espositivo dove, al Padiglione Italia, sono stati ospiti a cena di Diana Bracco, Presidente di Expo 2015 SpA.
Questa mattina al loro arrivo ufficiale in Expo hanno visitato il padiglione di San Marino dove sono stati accolti dal Commissario Generale Mauro Maiani e da tutto lo staff; il Commissario ha illustrato loro i contenuti del padiglione, descritto il concept e mostrato i video.
Lasciato il nostro padiglione, le Loro Eccellenze si sono dirette a Palazzo Italia per la visita guidata a loro riservata. Il pomeriggio è proseguito intensamente con una serie di visite ai padiglioni più visitati dell’Esposizione Universale: Giappone, Germania, Kazakhistan, Emirati Arabi Uniti e Angola.
In serata hanno assistito all’emozionante spettacolo dell’Albero della Vita dalla meravigliosa terrazza del Padiglione dell’Unione Europea che affaccia direttamente sul cardo.

Comunicato Stampa
A Expo Milano 2015 la firma dell’accordo
tra Regione Lombardia e Repubblica di San Marino
sancisce l’importante percorso di collaborazione già avviato.

IMG_5293

Milano, 21 ottobre 2015 – Siglato oggi a Expo Milano 2015 l’accordo di collaborazione tra Regione Lombardia, nella persona del suo Presidente Roberto Maroni e la Repubblica di San Marino rappresentata dal Segretario di Stato per il Turismo Teodoro Lonfernini.
L’Accordo intende promuovere e sviluppare la reciproca collaborazione per favorire le realtà economicoimprenditoriali, commerciali e turistiche che operano sul territorio della Repubblica di San Marino e sul territorio della Regione Lombardia; si propone di migliorare la reciproca conoscenza del patrimonio turistico e storico e di promuovere la cooperazione tra le Istituzioni e gli Enti competenti nel settore del turismo.
La firma di oggi corona il percorso iniziato il 22 aprile scorso quando il Presidente Maroni è stato in visita a San Marino in occasione della missione istituzionale che si inseriva nel World Expo Tour, la manifestazione voluta dal Governatore lombardo per promuovere nel mondo l’Esposizione Universale di Milano ormai prossima alla sua conclusione.
Il Presidente Maroni ha espresso la sua soddisfazione per questo che ha definito essere “uno dei risultati che Expo ha portato. Quella con la Repubblica di San Marino – ha affermato – è una collaborazione già da lungo tempo avviata che si rafforza su temi specifici che ci riguardano e che ci interessano moltissimo. Sul settore del turismo vogliamo investire, è un asset strategico.”
Il Segretario Lonfernini ha dichiarato: “Nella figura del Presidente Maroni il nostro paese ha trovato un amico ma soprattutto un interlocutore serio, attento e sensibile al desiderio di conoscenza reciproca delle rispettive realtà; sono certo San Marino tutto potrà beneficiare della collaborazione di un importantissimo partner istituzionale ed economico come la grande Regione Lombardia.”

Comunicato Stampa
Domenica di grandi festeggiamenti per San Marino a Expo 2015
in occasione della Giornata del Territorio e dei Produttori Sammarinesi.

Milano, 19 ottobre 2015 – Grande successo di pubblico per le celebrazioni della Giornata del Territorio e dei Produttori Sammarinesi che si è svolta ieri a Expo Milano 2015. Il cluster del Bio-Mediterraneo si è riempito di colori, profumi e sapori e di moltissima gente, tanta da decretare quello di ieri il secondo National Day di San Marino all’Esposizione Universale.
La festa si è aperta con i saluti di benvenuto del Segretario di Stato per gli Interni, Giancarlo Venturini; ai suoi sono seguiti quelli di Maria Teresa Beccari, Capitano di Catello di Città, intervenuta alla cerimonia assieme ad altri sette suoi colleghi: da parte sua, a nome dei colleghi e di tutti i cittadini sammarinesi, sono arrivati i ringraziamenti per l’organizzazione dell’evento.
Sul palco del cluster, per l’intera giornata, si sono susseguiti eventi e iniziative tutti presentati dal DJ Chicco Giuliani: tra questi, gli show cooking di tre ristoranti sammarinesi – La Taverna di Righi, Il Piccolo e il Ristorante Del Ghetto – che hanno proposto e cucinato piatti a base di tartufo lanciando la campagna dell’Associazione Tartufai Sammarinesi “Gnenca ‘na gocia d’ogli tartufed” (neanche una goccia di olio tartufato) di promozione del tartufo fresco del nostro territorio.
Nel corso del primo show cooking, a cura del Ristorante La Taverna di Righi, lo chef Gianluca Angelini ha cucinato passatelli con tartufo nero e zucchine su salsa al pecorino; per il ristorante il Piccolo, lo chef Gianluca Brunetti ha preparato una tataki di tonno con crema al sedano rapa e tartufo e maionese al ribes; lo chef Pasquale Imparato del Ristorante Del Ghetto ha invece cucinato uova con tartufo. Il pubblico dell’Expo ha poi potuto degustare il menù con i tre piatti presentati.
Invaso di gente il cluster durante le esibizioni degli oltre trenta ballerini della scuola “Balla con noi”, fondata 18 anni fa dai maestri Paolo Semprini e Debora Cecchetti.
Gli sketches del gruppo comico Le Barnos tutti provenienti dal loro ultimo spettacolo “Sensual Lard” e costruiti attorno al tema del cibo, hanno divertito a più riprese il pubblico.
Checco Guidi ha intrattenuto i visitatori con le sue poesie dialettali; una di queste ha voluto dedicarla al Commissario Maiani, per lui il miglior testimonial dei prodotti del nostro territorio promossi e presentati a Expo.
Il videojay Franco Boni mixando a tempo filmati musicali – live o televisivi – molto rari e particolari, ha fatto ballare i presenti fino alla mezzanotte, orario di chiusura al pubblico del sito espositivo.
Nel cluster erano inoltre allestite tre postazioni, rispettivamente di Caffè Ruffinelli, de Gli Artigiani del Gusto con la tazzina bevi e mangia e di H2O che ha proposto ai visitatori di Expo centrifugati di frutta e verdura.

Il Commissario Generale Mauro Maiani si è dichiarato molto soddisfatto del successo della giornata che ha registrato la partecipazione anche di centinaia di sammarinesi che hanno contribuito, con la loro presenza, allo slancio e alla buona riuscita di questa importante giornata che si è conclusa con un nuovo record di ingressi e di incassi per il padiglione.

Comunicato Stampa

Il Segretario di Stato per il Turismo Teodoro Lonfernini incontra a Expo il Ministro per lo Sviluppo Economico sloveno.

Milano, 16 ottobre 2015 – Si è svolto questa mattina, presso il Padiglione della Slovenia all’Esposizione Universale di Milano, l’incontro bilaterale tra il Segretario di Stato per il Turismo Teodoro Lonfernini e il Ministro per lo Sviluppo Economico sloveno Zdravko Pocivalsek.
I due ministri, che si sono conosciuti per la prima volta in questa occasione, hanno entrambi convenuto e confermato l’importanza di paesi di piccole dimensioni, quali quelli che rappresentano, a stringere collaborazioni e sinergie in ambito turistico.
Il Ministro Pocivalsek ha espresso grande gradimento per l’incontro di oggi; “La Slovenia e San Marino sono paesi piccoli ma con un ruolo e un’esperienza grandi nel settore del turismo, che però – ha aggiunto – è solo un punto di partenza.”
Il Segretario di Stato Lonfernini ha dichiarato: ”l’incontro di oggi mi riempie di soddisfazione, anche per il grado di accoglienza e cordialità che il Ministro ci ha riservato. La Slovenia è un paese emergente con cui è fondamentale dar seguito a relazioni fattive e di cui, dal punto di vista turistico, è interessante comprendere le dinamiche legate alle attività del benessere e dell’intrattenimento. Questo appuntamento acquista maggior valore e importanza – conclude il Segretario – per il fatto di essere rientrato nell’attività istituzionale che, la partecipazione di San Marino a Expo Milano 2015, ha generato in questi mesi”.
Il Ministro sloveno, reduce da un recente incontro a Madrid con Taleb Rifai, attuale segretario Generale dell’Organizzazione Mondiale del Turismo, ha invitato San Marino, nel settembre 2016, al Bled Strategic Forum, una piattaforma di alto livello di dialogo strategico su temi chiave a livello europeo tra leader del settore pubblico e privato; “San Marino sarà un partner benvenuto – ha dichiarato; il Forum sarà l’occasione per proseguire i discorsi iniziati oggi”.

Comunicato Stampa

E’ stato pubblicato oggi il Rapporto del Commissario dei Diritti Umani del Consiglio d’Europa, Nils Muižnieks, redatto in seguito alla sua visita a San Marino, tenutasi nei giorni 9 e 10 giugno 2015.
Il Rapporto è il risultato del lavoro che il Commissario e la sua Delegazione hanno compiuto in Repubblica nelle due giornate, incontrando Autorità pubbliche, organismi nazionali che operano nel campo dei diritti umani e rappresentanti della società civile.
Si tratta di un documento incentrato prioritariamente su questioni sensibili che investono i diritti umani, quali la libertà di espressione e la libertà dei media e la lotta alla discriminazione, con particolare attenzione ai diritti delle donne e all’uguaglianza di genere, ai diritti umani delle persone con disabilità e ai diritti umani delle persone LGBT.
“Il Governo di San Marino attribuisce a questo rapporto una grande importanza, come sempre ha fatto nei confronti delle valutazioni, raccomandazioni, indicazioni provenienti dagli organismi internazionali di monitoraggio. Il testo, che avevamo già ricevuto prima della sua pubblicazione, è stato oggetto di analisi da parte delle Segreterie di Stato competenti: le singole Segreterie di Stato e il Governo nel suo insieme terranno in debito conto le raccomandazioni del Commissario Muižnieks” ha commentato il Segretario di Stato Pasquale Valentini.
Lo stesso Segretario di Stato ha evidenziato come diverse delle criticità e degli aspetti problematici segnalati nel rapporto siano oggetto d’attenzione da parte dell’opinione pubblica e di discussione nell’Aula parlamentare. ”Con il suo rapporto, il Commissario Muižnieks contribuisce a un dibattito che, al di là delle inevitabili polemiche che sempre emergono in queste occasioni, non può che giovare alla crescita civile, culturale, sociale del nostro Paese”.

San Marino, 15 ottobre 2015/1715 d.f.R.

Comunicato Stampa

Grande successo per “I Fanciulli e la corte di Olnano” e “La Compagnia dell’Istrice” protagonisti ieri a Expo Milano 2015.

Milano, 12 ottobre 2015 – San Marino è tornata ieri ad animare i viali del sito espositivo con i cortei dei gruppi di rievocazione storica “I Fanciulli e la corte di Olnano” e “La Compagnia dell’Istrice” che, tra l’enorme folla di uno degli ultimi fine settimana di Expo, hanno sfilato nel pomeriggio lungo tutto il Decumano fino al Padiglione di San Marino nel Cluster Bio-Mediterraneo.

Durante l’intero pomeriggio i figuranti hanno intrattenuto i visitatori assiepati in coda all’ingresso del padiglione offrendo loro dell’ippocrasso – un vino speziato medievale con miele, chiodi di garofano, cannella, anice stellato e pepe nero – e mostrando loro, con la riproduzione di una macina da campo del 1450, come veniva macinato il grano per ricavarne farina.

In serata, sul palco del Cluster , gli attori dei gruppi hanno portato in scena lo spettacolo “Libertatis Fundator“, la rappresentazione che narra l’affascinante mito delle umili origini della nostra Repubblica. A seguirli, con ammirazione e stupore, un pubblico numerosissimo di curiosi.

Il Commissario Generale Mauro Maiani desidera ringraziare tutti coloro i quali si sono prodigati per la realizzazione di questo spettacolo: il gruppo di Olnano e la Compagnia dell’Istrice, gli attori, i tecnici e lo staff di padiglione per aver reso possibile questa emozionante rappresentazione all’interno del meraviglioso spazio internazionale che è Expo 2015.

Il fine settimana si è concluso registrando ancora una volta numeri importantissimi di affluenza al padiglione che sabato hanno superato tutti i record con 10.331 ingressi.
Il Commissario Generale ricorda infine che domenica il Padiglione ha registrato un altro notevole dato, il superamento dei 300.000 visitatori dall’inizio di Expo, un numero superiore alle stime inizialmente previste.

Joint Statement

Joint Declaration by the European Union High Representative for Foreign Affairs and Security Policy, Federica Mogherini, on behalf of the EU, and the Secretary General of the Council of Europe, Thorbjørn Jagland, on the European and World Day against the Death Penalty, 10 October 2015

Today, on the European and World Day against the Death Penalty, the Council of Europe and the European Union reaffirm their strong opposition to capital punishment. The death penalty is inhuman and degrading treatment, does not have any proven significant deterrent effect, and allows judicial errors to become irreversible and fatal.

No execution has been carried out in our member states for eighteen years. The Council of Europe and the European Union urge all European States to ratify the protocols to the European Convention on Human Rights which aim at the abolition of the death penalty.

The Council of Europe and the European Union deplore the continuing use of the death penalty in Belarus. They strongly urge the authorities of Belarus to commute the remaining death sentences and establish without delay a formal moratorium on executions as a first step towards abolition of the death penalty.

The Council of Europe and the European Union note with concern that the number of executions of persons for drug offences has increased during the last year in the few states that apply the death penalty to those offences. Both Organisations are particularly alarmed when this involves the execution of minors, which is contrary to international law. It is all the closer to heart because some European citizens have been executed in 2015 and others are still on death row for drug-related offences. 

The Council of Europe and the European Union welcome the Resolution of the United Nations General Assembly on a moratorium on the use of the death penalty adopted on 18 December 2014. With an increasing number of votes in favour of that resolution compared to the previous four resolutions of this kind, and with almost two thirds of countries in the world having abolished the death penalty in either law or practice, there exists now a clear global trend towards the abolition of capital punishment.

Comunicato Stampa
Le Onlus sammarinesi si presentano
nella prestigiosa cornice di Expo Milano 2015.

Milano, 11 ottobre 2015 – Intenso e partecipato l’evento “San Marino Progetti di Solidarietà e Sviluppo”, il talk show condotto da Giovanna Bartolucci di San Marino RTV, nel corso del quale ieri pomeriggio il mondo delle Onlus sammarinesi e di Fondazione Banca della Vita si è presentato al pubblico dei visitatori e di alcuni rappresentanti di altri paesi partecipanti a Expo Milano 2015.

Le Associazioni ONLUS sammarinesi intervenute all’appuntamento sono state: Fondazione AVSI San Marino nella persona del suo Segretario Generale Giampaolo Silvestri; Carità senza Confini rappresentata da Tiziana Swirszczewski e da Suor Mary Josephine Mulenga; San Marino for the Children per la quale erano presenti Sylvie Bollini e Padre Piergiorgio Gamba, Il Germoglio Onlus con Silvia Galli e la Fondazione Banca della Vita con Elisa Castelli e Francesca Piergiovanni.

I volontari hanno presentato ognuno la propria realtà, la propria mission e i progetti di cooperazione internazionale in corso in svariati paesi del mondo quali Libano, Zambia, Zimbabwe, Ecuador, Kenya, Sierra Leone, Tanzania, Indonesia, Malawi, Nigeria e Mozambico.

Si è trattato di un momento di grande spessore; il nostro Paese ha portato a Expo, attraverso questa importante iniziativa, esempi concreti di come nutrire non solo il corpo – che è ciò di cui da mesi si sente parlare all’Esposizione Universale di Milano da tutti – ma soprattutto l’anima grazie al lavoro e alla dedizione enormi di queste persone e delle associazioni cui sono legate. E che sia stato un piccolo paese come il nostro a farlo deve essere per noi motivo di grande orgoglio.

Il Commissario Generale Mauro Maiani, nell’introdurre l’evento, ha affermato: ”E’ un fatto indiscutibile che un piccolo Stato come San Marino vanti un così gran numero di associazioni che realizzano progetti di sviluppo e di solidarietà in tanti Paesi del mondo. Questo è un messaggio e un segnale di grande civiltà e il fatto di presentarlo a Expo, dove il tema centrale è proprio quello della nutrizione del pianeta, rappresenta per tutti i sammarinesi e per me personalmente un motivo di orgoglio e grande soddisfazione.”

Comunicato Stampa

Firmato oggi presso il Padiglione di San Marino a Expo Milano 2015 un accordo di collaborazione tra Camera di Commercio di Milano e Camera di Commercio di San Marino.


Expo Milano 2015, 6 ottobre 2015 – Carlo Sangalli, Presidente di ConfCommercio Imprese per l’Italia e della Camera di Commercio di Milano, accompagnato da alcuni collaboratori stretti, è stato nostro ospite nella giornata odierna. Accolto in Padiglione dal Console di San Marino a Milano e Vice Commissario Sergio Dompè, dal Commissario Generale Mauro Maiani, dal Direttore della Camera di Commercio di San Marino Massimo Ghiotti e da Giorgio Battistini membro del CDA, in occasione della sua visita, Sangalli ha siglato un accordo con la Camera di Commercio di San Marino.
Il documento firmato oggi è un accordo di collaborazione per lo sviluppo di un programma di attività per l’internazionalizzazione. L’obiettivo è di impostare iniziative comuni che portino beneficio a entrambi i paesi come, ad esempio, la condivisione di desk all’estero, l’organizzazione di iniziative promozionali quali partecipazioni fieristiche, missioni imprenditoriali in incoming e/o outgoing,
attività formative per le imprese sammarinesi.
La Camera di Commercio di Milano si impegnerà per attivare la propria azienda speciale Promos per la realizzazione delle suddette iniziative.
Il Presidente della Camera di Commercio di San Marino,
Pier Giovanni Terenzi ha dichiarato: “E’ stato firmato un importante accordo che rappresenta un punto di partenza per avviare iniziative congiunte con la Camera di Commercio di Milano, allo scopo primario di favorire l’internazionalizzazione delle imprese sammarinesi e italiane; grazie a questa collaborazione si avranno ulteriori strumenti a sostegno di questa attività”.

Comunicato Stampa

La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri desidera portare a conoscenza del più recente sostegno offerto dalla Repubblica alla Risoluzione adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, relativa all’innalzamento delle bandiere da parte degli Stati osservatori non- membri delle Nazioni Unite.

Attraverso l’adozione di tale Risoluzione, l’Autorità Nazionale Palestinese e la Santa Sede, aventi entrambi lo statuto di Osservatore presso le Nazioni Unite, potranno dunque far sventolare le proprie bandiere al fianco dei 193 Paesi membri, presso il Palazzo di Vetro e gli Uffici dell’ONU.

San Marino, 21 settembre 2015/1715 d.F.R.

Comunicato Stampa

Le Segreterie di Stato per gli Affari Esteri e per gli Affari Interni e Giustizia, appresa la notizia della designazione del Giudice sammarinese presso la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, Avv. Kristina Pardalos, in qualità di Vice Presidente della Terza Sezione della Corte medesima, anche a nome del Governo esprimono sincera soddisfazione per il significativo riconoscimento da parte dell’importante Istituzione Europea, avvenuto in seguito ad elezioni.

Delle stessa Terza Sezione fanno parte i Giudici Nazionali dei seguenti Paesi:
Spagna (Presidente)
San Marino (Vice Presidente)
Paesi Bassi
Moldavia
Romania
Serbia
Liechtenstein
Lettonia
Armenia
Slovacchia

San Marino, 14 settembre 2015/1715 d.F.R.

Comunicato Stampa

Ha avuto luogo questa mattina, a Palazzo Pubblico, la presentazione delle Lettere Credenziali da parte di nuovi Ambasciatori accreditati presso la Repubblica di San Marino.

Il Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Pasquale Valentini, ha presentato agli Ecc.mi Capitani Reggenti, Andrea Belluzzi e Roberto Venturini, i sette Diplomatici non residenti che si apprestano ad avviare il loro mandato presso il nostro Paese, e che sono, nell’ordine:

S.E. Jolanta Balčiūnienė, Ambasciatore della Repubblica di Lituania
S.E. Ján Šoth, Ambasciatore della Repubblica Slovacca
S.E. Abdulaziz Ahmed A AlMalki AlJehani, Ambasciatore dello Stato del Qatar
S.E. Robert Rydberg, Ambasciatore di Svezia
S.E. Péter Paczolay, Ambasciatore di Ungheria
S.E. Janne Taalas, Ambasciatore di Finlandia
S.E. Susanne Marianne Wasum-Rainer, Ambasciatore della Repubblica Federale di Germania

La Cerimonia si è svolta secondo il consueto protocollo che prevede l’accompagnamento dei Plenipotenziari a Palazzo Pubblico da parte dei Funzionari del Cerimoniale, gli onori militari, la presentazione del Segretario di Stato per gli Affari Esteri, la consegna delle Lettere di accredito e la firma del libro degli Ospiti illustri.

Nel pomeriggio, poi, i Rappresentanti Diplomatici saranno ricevuti dal Segretario di Stato Valentini e da alcuni funzionari a Palazzo Begni. I colloqui affronteranno questioni di carattere bilaterale e multilaterale, allo scopo di una sempre maggior collaborazione nei settori emergenti.

San Marino, 11 settembre 2015/1715 d.F.R.

Comunicato stampa

Alla notizia della ratifica da parte italiana dell’Accordo in materia radiotelevisiva, la Segreteria di Stato agli Affari Esteri esprime la propria soddisfazione per l’importante traguardo raggiunto.

Con l’approvazione di questo ultimo atto bilaterale si completa quindi il quadro degli accordi fra San Marino e l’Italia rimasti in sospeso, a conferma di un rapporto ormai rinnovato e caratterizzato da una piena ed effettiva collaborazione.

“Un risultato importante, atteso dal 2008 – commenta il Segretario di Stato Pasquale Valentini – che certamente offrirà stabilità e sicurezza alla nostra Emittente di Stato, premiando il lavoro e l’impegno di una gestione che tanto ha investito per un’affermazione sempre più ampia e riconosciuta delle capacità tecniche, di innovazione e di risorse della nostra Televisione”.

San Marino, 11 settembre 2015/1715 d.F.R.